Recensione di Feha Gìbuss su ”Fantasyitalia.it”

Per Feha sembra uno dei soliti, monotoni, giorni di scuola; anzi, c’è pure il compito in classe dell’odiata matematica. E c’è l’agguato dei bulli alla fermata da evitare e il cuore della splendida Maria, irraggiungibile compagna di classe, da conquistare.
Eppure quel giorno Feha si sente inquieto; la notte ha fatto uno strano incubo, mentre come un esploratore giungeva in una antica città dimenticata. E quel giorno a scuola accade l’inpensabile; Feha rischia un incidente che potrebbe salvargli la vita, e lo evita solo grazie a una coincidenza.
Il giorno seguente mamma Morena, preoccupata, lo lascia a casa da scuola e Feha, sotto il pavimento della vecchia soffitta, rinviene un misterioso libro, sigillato con un sigillo indistruttibile, e scritto in una lingua sconosciuta.
La chiave per decifrare l’ancestrale lingua Angelica arriva attraverso un altro sogno, e metterà un moto una serie di imprevedibili e oscuri avvenimenti che proietteranno Feha niente che meno che nell’Aldilà, nel Magistero Malako di Orumvèis, roccaforte degli Angeli contro le Oscure Arti dei malvagi Demoni.
Feha dovrà affrontare delle prove durissime per essere accolto nell’ordine Angelico del Girasole di Tunumuqhs, e attraverso i segreti tunnel del Labirinto, una serpentina sotterranea che si dipana sotto tutto il pianeta, portare a termine la missione annunciata sul Libro della Profezia; uno è l’aspirante, uno l’uomo che deciderà il destino dello scontro fra Angeli e Demoni.

Feha Gìbuss è un libro assolutamente curioso e delizioso; scritto con un tratto semplice e scorrevole ti proietta in un mondo così meraviglioso e magico eppure così vicino. Quell’Aldilà dove Angeli Custodi e Demoni si contendono il destino e la sorte degli Uomini. La narrazione vacilla sempre fra ironia e malinconia, fra il ricordo di una ‘piccola storia antica’ e un fantasy epico, che prannuncia sanguinose e leggendarie battaglie. Il ritmo è serrato e la suspence cresce, fra l’apparire di centinaia di personaggi, fino allo scontro finale con il terribile Nostradamus, un mago demone dal potere infinito. Ma il viaggio di Feha è solo all’inizio…

L’indirizzo internet del libro è questo: Feha Gìbuss. Se volete dare una sbirciata molto carina è la sezione della biblioteca con il glossario e la mappa dei luoghi; fate però attenzione che all’interno delle voci potrebbero esserci degli spoiler.

Fonte e Copyrights: FantasyItalia.it (consultato il 30 giugno 2007)

Screenshot: Mirror

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...